04 maggio 2020

Robopac ha donato due Robot avvolgipallet alla sede della Croce Rossa Italiana di Roma e di Avezzano, in provincia dell'Aquila. Nei due centri logistici di smistamento, i Robot Robopac aiuteranno i volontari a imballare e a rendere sicuri ed efficienti la movimentazione e il trasporto di tutti i presidi sanitari e degli altri aiuti che verranno distribuiti alla popolazione in seguito all’emergenza Covid-19.

“Con questa donazione – affermano Alfredo, Enrico e Valentina Aureli, presidente e CEO di Robopac – intendiamo dare un aiuto concreto a chi opera in condizioni di emergenza per 24 ore al giorno e 7 giorni su 7 per dare sostegno ai cittadini italiani così provati da questa epidemia. Siamo lusingati di poter dare un segnale di vicinanza e solidarietà ad una istituzione così benemerita come la Croce Rossa Italiana”.

Nel dettaglio, la donazione riguarda due Robot avvolgipallet modello S6 PVS per l‘imballaggio con film estensibile, che rappresentano il top di gamma della produzione Robopac Machinery.

La scelta dei Robot S6 è stata determinata dalle caratteristiche peculiari del modello: adatto per prodotti di qualsiasi forma, dimensione e peso; ergonomico e facilmente spostabile; user friendly grazie al pannello touch a colori; flessibile ed affidabile. E ovviamente, a massima tutela dei volontari della Croce Rossa Italiana, il Robot S6 è totalmente sicuro grazie al robusto bumper di sicurezza per l’arresto immediato.

La tempestiva consegna e l’installazione dei due avvolgipallet è stata resa possibile anche grazie alla preziosa collaborazione della Teknoimballo 2000 di Aprilia, dealer Robopac di zona