17 aprile 2020

OCME, in accordo con il Comune di Parma e la Provincia di Parma, sta fornendo a titolo completamente gratuito un importante contributo al confezionamento delle mascherine in distribuzione presso i cittadini residenti in diversi Comuni parmensi.

In seguito ai proficui contatti avvenuti con il Sindaco di Parma Federico Pizzarotti ed il Presidente della Provincia di Parma Diego Rossi, già a partire da questa mattina, OCME si è resa infatti disponibile al confezionamento delle mascherine in bustine singole con 5 pezzi all’interno presso lo stabilimento di Parma.

Grazie alle proprie tecnologie, OCME sarà quindi in grado, nel giro di poche ore, di consegnare i primi dispositivi sanitari che le autorità raccomandano di utilizzare nei luoghi pubblici per contenere il contagio. Il primo lotto di oltre 10.000 mascherine sarà destinato al Comune di Parma, a seguire si proseguirà con il confezionamento di ulteriori migliaia di mascherine destinate ad altri Comuni della provincia.

“Come già fatto presso l’altra sede del gruppo Robopac per la provincia di Rimini – commentano Alfredo, Enrico e Valentina Aureli, presidente e CEO del gruppo – abbiamo deciso di svolgere questa attività anche al servizio della comunità di Parma e provincia, per continuare a fare la nostra parte in questo periodo di emergenza e per essere vicini ai territori nei quali operano le nostre aziende. OCME è intrinsecamente legata a Parma e questo forte radicamento è tra le ragioni della sua affermazione nei mercati mondiali. Siamo convinti che tutti insieme ce la faremo.”

Il Sindaco di Parma Federico Pizzarotti a questo proposito dichiara “Ringrazio di cuore OCME, la famiglia Aureli e i dipendenti tutti per questo gesto spontaneo di supporto all’emergenza molto apprezzato dalla nostra comunità. E’ un esempio che quando un territorio fa squadra si riescono a vincere anche le sfide più difficili.”

Il Presidente della Provincia di Parma Diego Rossi aggiunge “Ho molto apprezzato la sensibilità dimostrata da questa importante azienda del nostro territorio nel mettersi a disposizione e supportare le istituzioni impegnate in questa emergenza. Ringrazio a nome dei comuni del territorio i lavoratori e la proprietà di OCME anche per la rapidità dimostrata”

OCME presterà ovviamente la massima attenzione a tutti gli aspetti sanitari. È già avvenuta la sanificazione completa delle macchine e dell’area destinata al confezionamento delle mascherine. Gli operatori sono al lavoro adottando tutte le precauzioni e prescrizioni sanitarie del caso, con guanti, camice, mascherina e occhiali.

Tutte le operazioni di confezionamento avverranno quindi secondo i più rigidi criteri di sicurezza sotto il profilo igienico-sanitario sia del prodotto che dell’ambiente di lavoro: saranno mantenute le opportune distanze tra il personale, sarà assicurata la perfetta pulizia delle mani prima di prelevare le mascherine, sarà sanificato perfettamente il piano di lavoro. Le mascherine saranno confezionate in contenitori monouso puliti utilizzando un adeguato film di confezionamento.