11 marzo 2021

Questa la richiesta pervenuta a Ocme da Caviro, importantissimo player italiano del settore vitivinicolo. Un cliente di grande importanza, dato che con l’ultima fornitura Robopac è diventato esclusivista per quanto riguarda l’avvolgimento dei pallet.

Inoltre proprio Caviro è stato il primo a installare in stabilimento la nuova macchina avvolgitrice ad anello rotante Genesis Thunder

Per quanto riguarda OCME, la risposta fornita a Caviro è rappresentata da un sistema dotato di 11 navette con 3 tipologie di veicoli in base agli spazi dello stabilimento e alle missioni da svolgere con un sistema di ricaricamento manuale.

Nel dettaglio, sono state forniti tre veicoli Auriga 25 Z per la movimentazione del prodotto finito dalla pallettizzazione, che permettono lo spostamento di due palette per ogni ciclo LGV e movimentano il materiale da consumo (bobine etichette, bobine di film per fasciatrici, palette vuote). E ancora cinque veicoli Auriga 15 PS, utilizzati per la movimentazione di europallet 1200x800 dal magazzino automatico alle baie di carico dei camion.

Infine sono stati forniti tre veicoli Auriga 15 CT per la movimentazione del prodotto finito (non europallet) dal magazzino alle baie. Di grande rilevanza la possibilità di interfacciarsi con il magazzino automatico e col gestionale del cliente, che ha consentito di personalizzare il flusso del prodotto in base alle esigenze dell’impianto. 

In più, l’adozione di macchine Robopac negli ultimi anni ha comportato per il cliente un aumento della stabilizzazione dei pallet, una sensibile riduzione dei costi derivanti dai consumabili (film, falde), una facile e diretta applicazione delle soluzioni studiate nel TechLab Robopac. 

Tre sono gli avvolgitori forniti da Robopac a Caviro: si tratta della Helix 3 EVO come linea “stand alone” per la rifasciatura di pallet o per l’approvvigionamento non diretto da linee di produzione; della Genesis Futura 40 e, come detto, della Genesis Thunder, per la linea di avvolgimento demi-pallet e il riaccoppio su paletta madre. 

Soluzioni automatiche e performanti, quelle offerte da Robopac e Ocme, che hanno permesso al cliente di raggiungere i risultati attesi, in termini di efficienza logistica e in generale di fine linea, così da proseguire in un rapporto che dura da fine anni ’90 con reciproca soddisfazione.